Vene varicose degli arti inferiori

Le vene varicose sono una malattia delle vene safene, in cui si sviluppa la loro espansione patologica. Le varici sono vene varicose gonfie che di solito si sviluppano sulle gambe. Le vene varicose sono più comuni nelle donne che negli uomini. Per molto tempo le vene varicose sono solo un problema estetico (vene varicose), ma se le vene varicose non vengono trattate, allora progredisce continuamente e nel tempo può portare a complicazioni. Le principali complicanze - ulcere trofiche, tromboflebite, decolorazione della pelle senza trattamento si sviluppano nel 70% dei pazienti con vene varicose.

Vene varicose degli arti inferiori

Sintomi delle vene varicose

  • Vene dilatate gonfie nelle gambe
  • Pesantezza alle gambe, stanchezza la sera
  • Gonfiore dei piedi la sera dopo l'esercizio
  • Scolorimento della pelle nella parte inferiore della gamba
  • Infiammazione delle vene safene - tromboflebite
  • Ulcere cutanee trofiche

Le cause delle vene varicose e i fattori di rischio

  • Eredità complicata - fallimento congenito dell'apparato valvolare
  • Lavoro fisico pesante in posizione eretta
  • Gravidanza e parto frequenti
  • Camminata con tacco alto

I moderni metodi di trattamento delle vene varicose degli arti inferiori nelle nostre cliniche ci consentono di risolvere questo problema senza ricorrere a seri interventi chirurgici, senza dolore, incisioni e ospedalizzazione.

Il moderno livello di flebologia consente il trattamento delle vene varicose in modo indolore per il paziente, molto esteticamente gradevole e affidabile. I primi segni di vene varicose dovrebbero essere la ragione per contattare un flebologo. Le vene varicose degli arti inferiori implicano una completa scomparsa del tono della parete venosa, quindi è inutile trattare le vene varicose con compresse e sanguisughe come trattamento.

Diagnostica

Reclami e sintomi

Le vene varicose iniziano con la comparsa di singoli noduli delle vene varicose e progrediscono costantemente. All'inizio le vene varicose non causano alcun problema, ma nel tempo diventano un fattore di rischio per gravi minacce per la salute. Quindi, diamo uno sguardo ai principali problemi di preoccupazione per i pazienti con vene varicose:

Disagio cosmetico

La maggior parte dei pazienti con vene varicose si lamenta solo di brutte vene varicose che rovinano l'aspetto delle gambe. Soprattutto spesso tali reclami sono causati dalle vene varicose nelle donne. Molto spesso, il disagio estetico è causato da una sottile rete varicosa e dalle vene dei ragni, che non minacciano la salute, ma costringono le gambe a chiudersi. Tali pazienti necessitano di cure per motivi estetici, pertanto vengono mostrati solo metodi minimamente invasivi (senza incisioni).

Insufficienza venosa cronica

Circa il 30% dei pazienti con vene varicose sviluppa disturbi alle gambe, gonfiore la sera e crampi notturni ai polpacci. Questi sono segni di insufficienza venosa cronica. A poco a poco, i suoi fenomeni sono aggravati, possono comparire sensazioni dolorose nei nodi varicosi. Si sviluppano cambiamenti della pelle e pigmentazione. In caso di grave insufficienza venosa, la pelle nel terzo inferiore della gamba può essere danneggiata con la formazione di un'ulcera trofica, che è difficile da trattare. Spesso, i pazienti con vene varicose avanzate sviluppano un'infiammazione della pelle - eczema.

Visita del flebologo

La consultazione con un flebologo è necessaria se le vene varicose ti causano disagio. L'esame viene eseguito stando sdraiati e in piedi. Il paziente deve aprire completamente le gambe.

Le vene varicose vengono diagnosticate mediante un esame di routine, che deve essere eseguito in piedi quando le vene sono piene. Dopo l'ispezione è sempre necessaria una scansione duplex a ultrasuoni. Di norma, una tale diagnosi sarà sufficiente. Tuttavia, se si sospettano vene varicose secondarie, è necessario esaminare il sistema venoso profondo.

Ecografia delle vene

In caso di vene varicose, l'ecografia delle vene ha il compito di scoprire il cedimento dei tronchi venosi, identificare le valvole venose non operative e rilevare i coaguli di sangue nei sistemi venoso superficiale e profondo.

L'esame inizia con un esame in piedi delle vene safene. Vengono studiati il ​​diametro e la permeabilità delle vene grandi e piccole safene, viene determinata la consistenza delle valvole (test di Valsalva - la tensione dei muscoli addominali con un respiro pieno, un segno di insolvenza è il flusso sanguigno inverso). Quindi vengono esaminate le vene perforanti in luoghi tipici e la loro consistenza nella manovra di Valsalva.

Dopo aver valutato le vene superficiali, è necessario valutare la pervietà delle vene profonde. Per questo sdraiato si esegue uno studio delle vene poplitea e femorale, si valuta anche la loro pervietà e la consistenza delle valvole.

Flebografia a contrasto

Solitamente, l'ecografia è sufficiente per una diagnosi completa della patologia venosa, ma in alcuni casi è necessario studiare la relazione tra lo stato del sistema venoso profondo e superficiale, soprattutto nelle recidive di vene varicose, con vene varicose secondarie.

Scansione a ultrasuoni

L'esame a raggi X con contrasto viene utilizzato per risolvere questi problemi. Le vene safene vengono perforate e viene iniettato il contrasto. Il movimento di contrasto viene osservato sul monitor della macchina a raggi X, vengono eseguiti tutti i test e le proiezioni necessari. Attualmente, la flebografia per le vene varicose viene utilizzata molto raramente.

Trattamento

L'operazione "classica" per le vene varicose in anestesia con incisioni all'inguine e lungo le gambe, che all'inizio del secolo scorso serviva per rimuovere le vene varicose delle vene superficiali, è un atavismo del passato. La sofferenza dei pazienti, il ricovero prolungato e il dolore alle gambe dopo tali operazioni volte a migliorare il deflusso del sangue sono del tutto ingiustificate. Puoi curare le vene varicose gravi senza ricorrere ai "metodi dell'Inquisizione". Oggi, il trattamento delle vene varicose avanzate può essere effettuato senza anestesia e senza un ospedale. Il lavoro di un flebologo diventa un lavoro d'ufficio, senza gli attributi di un intervento chirurgico importante.

La conoscenza delle cause delle vene varicose sulle gambe ci ha permesso di sviluppare i principi emodinamici del trattamento. La loro attuazione è possibile rimuovendo o spegnendo la vena dalla circolazione. Le moderne tecnologie si basano sul principio della fusione delle pareti delle vene nell'area delle valvole venose insufficienti. Il metodo per influenzare la circolazione venosa può essere diverso, ma il suo obiettivo è lo stesso: fermare lo scarico patologico del sangue attraverso la vena interessata (antireflusso).

Come si possono curare le vene varicose delle gambe?

Comprendere la causa delle vene varicose ti consente di scegliere il metodo di trattamento corretto. L'obiettivo del trattamento moderno delle vene varicose è risolvere diversi problemi:

  • Cessazione della scarica patologica in posizione verticale lungo le vene safene incompetenti degli arti inferiori.
  • Eliminazione del reflusso tra vene profonde e superficiali - perforatori - il principale meccanismo per lo sviluppo delle ulcere trofiche varicose.
  • Rimozione di varici - vasi superficiali degenerati (varice).
  • Terapia compressiva con calze speciali e golf.

Funzionalità del centro vascolare

  • Trattamenti termici per le vene varicose - coagulazione laser endovenosa (EVLK) e obliterazione a radiofrequenza (RFO) delle vene degli arti inferiori.

    Trattamenti termali

    La coagulazione laser endovenosa è un trattamento efficace delle vene varicose, il cui principio si basa sull'effetto termico dell'energia laser. Questo trattamento è apparso nel 2001 ed è ancora il metodo migliore. Durante la coagulazione laser, la vena modificata viene riscaldata da un raggio laser, che fornisce un forte effetto di danno al collagene della parete venosa, si verifica un processo infiammatorio nella vena e la sua crescita eccessiva. Le vene varicose lanciate sulle gambe, che vengono trattate con questo metodo, regrediscono completamente e senza lasciare traccia, passano i suoi sintomi principali: edema, pesantezza alle gambe, iperpigmentazione della pelle.

    EVLK inizia con il fatto che una fibra laser viene inserita nel lume del vaso varicoso attraverso una puntura della pelle, che viene eseguita lungo la vena interessata fino al sito della valvola incompetente. Per il paziente, questo metodo è un modo sicuro, indolore e affidabile per prevenire l'ulteriore sviluppo della malattia e delle sue complicanze. La completa eliminazione della sindrome varicosa si osserva nel 98% dei pazienti con la corretta applicazione del metodo EVLK. Le possibilità di questo metodo permettono sia di trattare le vene varicose sulle gambe nelle donne sia di correggere il deflusso venoso in caso di ulcere trofiche.

    Cancellazione di radiofrequenze (RFO)

    Il trattamento delle vene varicose con il metodo dell'obliterazione a radiofrequenza (RFO) è un metodo termico simile, ma il tessuto della parete venosa viene riscaldato secondo diversi principi fisici a causa dell'energia delle onde radio. L'obliterazione a radiofrequenza consente di rimuovere le vene varicose ed eliminare i suoi sintomi, tale trattamento nei suoi risultati immediati ea lungo termine non differisce da EVLK, tuttavia, è più scrupoloso per un flebologo.

    Altri metodi termici

    Nel decidere come trattare le vene varicose, i flebologi usavano spesso metodi esotici. Le vene varicose sono state trattate con esposizione al calore utilizzando vapore surriscaldato ed elettrocoagulazione bipolare. Tuttavia, i moderni metodi termici sono più efficaci e consentono al medico di prevenire l'ulteriore sviluppo delle vene varicose e al paziente di essere trattato in regime ambulatoriale, senza interrompere il suo stile di vita. Nelle mani di un flebologo alle prime armi, i metodi di ablazione termica possono causare spiacevoli complicazioni: diminuzione della sensibilità, ustioni, foche. L'efficacia di questo metodo nelle mani di un flebologo esperto è superiore al 98% e il metodo laser e RFO consentono di sbarazzarsi non solo della forma iniziale, ma anche delle vene varicose pronunciate gravi sulle gambe senza incisioni. Nelle foto della sezione "Risultati del trattamento" è possibile vedere la vista prima e dopo il trattamento mininvasivo.

    Metodi non termici per eliminare il reflusso dello stelo

    I flebologi pensano da molti anni a come curare le vene varicose degli arti inferiori senza incisioni e dolore. La scomparsa delle vene safene nelle braccia dopo frequenti iniezioni ha suggerito che alcune sostanze possono causare infiammazione delle pareti venose - tromboflebite e il loro successivo incollaggio insieme alla scomparsa del lume venoso. Dopo l'avvento del metodo di Fegan, quando il trattamento iniziò a essere effettuato in base alla causa della comparsa delle vene varicose, iniziò lo sviluppo di metodi non termici di sclerobliterazione. Da allora, le vene varicose sulle gambe, specialmente nelle donne, vengono trattate non solo con un bisturi, ma anche con una siringa.

  • Scleroterapia

    La scleroterapia compare nella pratica dei medici alla fine del XIX secolo. Negli ultimi anni, il metodo di trattamento delle vene varicose mediante iniezioni di una sostanza speciale (sclerosante) ha raggiunto la perfezione. Il punto principale della scleroterapia è iniettare un farmaco nella vena varicosa che provoca l'infiammazione e la successiva adesione della vena varicosa. La scleroterapia non implica l'eliminazione della causa dell'insufficienza venosa ed è più indicata per alcune forme di vene varicose o nella fase iniziale della malattia. Le vene varicose lanciate degli arti inferiori sono trattate con metodi più complessi, il danno al tronco della vena grande o piccola safena non consente di contare sull'effetto a lungo termine della scleroterapia, poiché il reflusso causa necessariamente una ricaduta.

    La scleroterapia può essere eseguita se non si è allergici al tetradecil solfato o al polidocanolo. Queste sostanze sono i principali sclerosanti. Sullo sfondo del trattamento sclerosante, possono verificarsi manifestazioni di tromboflebite, specialmente se vengono utilizzate forme liquide del farmaco. La scleroterapia delle vene perforanti è molto efficace nel trattamento delle ulcere trofiche venose. È possibile eliminare le manifestazioni delle vene varicose degli arti inferiori in qualsiasi fase con l'aiuto della scleroterapia, ma il tasso di recidiva è di circa il 40% entro i prossimi 5 anni.

    Il vantaggio della scleroterapia è un buon effetto immediato, un basso costo di trattamento. Le iniezioni di sclerosanti portano all'incollaggio delle vene e alla fine del processo patologico - reflusso di sangue attraverso le vene safene. Il farmaco viene solitamente iniettato come schiuma nelle vene varicose. Si forma uno spasmo di vasi sottocutanei dilatati, contatto prolungato della forma di schiuma dello sclerosante con la parete venosa e la loro successiva infiammazione e adesione. Questo processo non è uniforme e il grado di obliterazione della vena non è lo stesso; pertanto, il 40% dei pazienti dopo la scleroterapia presenta recidive delle vene varicose. Dopo la scleroterapia, l'area interessata delle vene degli arti inferiori si chiude e nel tempo si ingrandisce completamente, il flusso sanguigno nella direzione opposta si interrompe. Per la prevenzione della necrosi cutanea, a causa della penetrazione della forma di schiuma dello sclerosante nel tessuto sottocutaneo, l'introduzione viene effettuata rigorosamente sotto il controllo degli ultrasuoni.

    La scleroterapia con schiuma può essere utilizzata sia come metodo indipendente che in combinazione con il trattamento laser per eliminare le vene varicose. Il numero di sessioni per eliminare le vene varicose usando la scleroterapia dipende dallo stadio delle vene varicose, la condizione delle vene. Il corso del trattamento di solito consiste in 2-3 procedure. L'area della pelle sopra il vaso sclerosato può assumere un'ombra scura per 2-3 mesi (appare iperpigmentazione). Può rovinare le gambe delle donne per diversi mesi, quindi questo trattamento è meglio farlo durante i mesi invernali. Il trattamento farmacologico e la puntura vascolare sotto controllo ecografico possono accelerare il processo di riassorbimento degli accumuli di liquido intravascolare (coagulo), il cui rischio è di circa il 10%. I coaguli si formano con una compressione insufficiente, ma nel tempo passeranno necessariamente. Il fatto che un mese dopo la scleroterapia i segni delle vene varicose degli arti inferiori scompaiano per molti anni, molti pazienti lo sanno, quindi la scleroterapia è ancora uno dei metodi di trattamento più popolari.

  • Usando una colla speciale

    Fin dal suo inizio, questo metodo ha suscitato grande interesse tra i flebologi. Si tratta di incollare il tronco della grande vena safena con una speciale colla cianoacrilica. Nel lume del vaso, questo adesivo polimerizzerà e riempirà il lume del vaso espanso. Come concepito dagli sviluppatori, questo metodo non richiede anestesia e nel vaso appare un "tappo" che blocca in modo affidabile il flusso sanguigno. Considerando questo, mezz'ora è sufficiente per la procedura per eliminare le vene varicose sulle gambe. Venasil è l'unica tecnologia per il trattamento delle vene varicose che non necessita di calze compressive.

    La maggior parte delle donne può tornare immediatamente alle normali attività. I sintomi dell'insufficienza venosa cronica scompaiono subito dopo la procedura. Il processo di promozione attiva di questa colla sul mercato flebologico dovrebbe iniziare nel prossimo futuro. Tuttavia, ci sono alcuni svantaggi: Presenza di un corpo estraneo nel corpo umano. La colla coagulata rimane per sempre nel vaso ed è in grado di provocare allergie croniche, a volte c'è infiammazione della parete del vaso o rigetto del polimero con suppurazione. Può comparire tromboflebite acuta di una nave incollata.

    L'utilizzo della colla nel tronco della grande vena safena non elimina la necessità di occuparsi dell'eliminazione degli affluenti varicosi, motivo per cui i medici dovranno rimuovere i segni delle vene varicose sottocutanee con scleroterapia o miniflebectomia. L'effetto visibile dell'uso della colla si manifesta solo nel caso di una combinazione con altri metodi per eliminare le vene varicose. Il paziente deve pagare di più. Il costo irragionevolmente elevato del kit di incollaggio rende questa procedura molto più costosa del moderno metodo laser o radiofrequenza.

    I metodi termici sono preferiti nella nostra clinica. Crediamo che sia meglio avere un buon anestetico locale che trattare le vene varicose nelle gambe con un metodo costoso e non testato. Inoltre, il risultato è lo stesso nel migliore dei casi. In caso di ricaduta, il paziente dovrà eseguire un'operazione complessa per rimuovere il vaso sigillato, poiché altri metodi non saranno più applicabili.

  • Tecnologia di distruzione meccano-chimica

    Il moderno metodo di trattamento combinato del reflusso venoso sottocutaneo aggiunge peso extra alla scleroterapia convenzionale. Le procedure meccanochimiche sono intese come una combinazione di danno meccanico alla superficie interna della parete venosa e l'introduzione di un farmaco sclerosante. Un catetere viene inserito nella vena safena principale attraverso una puntura sotto controllo ecografico. Dopo aver posizionato il catetere nel posto giusto, collegare il dispositivo. La testa affilata rotante del catetere compie fino a 3, 5 mila giri al minuto, provocando danni pronunciati allo strato interno della parete venosa. Parallelamente, attraverso il catetere viene iniettato un farmaco sclerosante, che viene "miscelato" nel lume del vaso e, con l'aiuto della parte rotante del catetere, agisce sulla parete vascolare, provocandone l'infiammazione e l'adesione.

    Oggi, l'unico vantaggio di questa tecnologia è che non è necessaria l'anestesia tumescente. L'obliterazione meccanochimica dovrebbe, secondo l'idea dei suoi inventori, innescare un effetto di obliterazione più forte della scleroterapia con schiuma, anche se per qualche ragione non sono stati ancora presentati dati convincenti. È chiaro che tali vene varicose possono essere trattate con altri metodi minimamente invasivi, quindi i suoi benefici non sono evidenti. Dobbiamo aspettare i prossimi studi dall'Europa o dagli Stati Uniti per individuare il posto di questa tecnologia.

  • Miniflebectomia

    Questo è un moderno metodo estetico microchirurgico per rimuovere le vene varicose. Implica una delicata tecnica di perforazione ed estrazione delle vene varicose utilizzando strumenti speciali. Questa operazione non è per un flebologo alle prime armi, è necessario padroneggiare le abilità di un intervento chirurgico delicato. La miniflebectomia è un'operazione senza l'uso di un bisturi e viene eseguita in anestesia locale. Le punture vengono eseguite nella direzione delle linee della pelle, quindi dopo 2 mesi sono quasi invisibili.

    Miniflebectomia

    La miniflebectomia ha sostituito la classica chirurgia per le vene varicose, che prevede l'utilizzo di incisioni di 1-3 cm, in quanto esteticamente impeccabile, indolore e molto efficace. Supponendo come si manifestano le vene varicose, il medico può pianificare chiaramente le micro-punture e farlo con un intervento minimo. Il paziente può tornare a casa con le proprie gambe subito dopo l'operazione. La miniflebectomia può essere un metodo efficace indipendente per il trattamento delle vene varicose o utilizzata in combinazione dopo la coagulazione laser delle vene varicose. La rimozione delle vene varicose viene eseguita utilizzando una tecnica speciale sviluppata dal professor Varadi. Questa tecnica è stata perfettamente padroneggiata dai nostri flebologi e consente la rimozione delle vene varicose nelle gambe: un trattamento efficace indipendentemente dalla sua causa.

Risultati del trattamento

Risultati del trattamento per le vene varicose

I risultati della moderna terapia per le vene varicose possono essere considerati molto buoni. Qualsiasi tecnologia in buone prestazioni elimina i sintomi delle vene varicose delle gambe. Quasi il 95% dei pazienti è libero da vene varicose per 5 anni o più e l'80% di loro non ha mai gravi problemi di deflusso venoso. L'innovativo Centro Vascolare è pronto per aiutarti ad affrontare qualsiasi disturbo venoso senza incisioni o dolore. Sappiamo come curare le vene varicose e abbiamo molta esperienza. Il trattamento delle vene varicose non dovrebbe essere un problema nel mondo high-tech di oggi.