Vene varicose

sintomi e trattamento delle vene varicose degli arti

Questa è una deformazione e un malfunzionamento delle vene delle gambe. In uno stato normale, il sangue nelle vene si muove dal basso verso l'alto, ciò si ottiene attraverso le contrazioni del cuore, il lavoro coordinato delle pareti elastiche del vaso, i muscoli attorno al vaso e la valvola nella vena. Questa valvola consente al sangue di fluire verso l'alto e impedisce il flusso nella direzione opposta. In caso di violazioni, le pareti del vaso si espandono, lo spazio della valvola diverge e il sangue può spostarsi parzialmente nella direzione opposta, creando un controcorrente, espandendo ulteriormente le pareti del vaso e indebolendo la valvola. Compaiono vene varicose. La malattia è estremamente comune tra le persone di età superiore ai 30 anni e molto spesso le donne ne soffrono.

Cause e prevenzione delle vene varicose degli arti inferiori

Le cause delle vene varicose risiedono nella maggior parte dei casi in uno stile di vita sedentario: siamo a lungo in posizione statica (soprattutto seduti), non diamo il carico necessario ai muscoli. Possono influire anche i seguenti fattori di rischio:

  • abbigliamento eccessivamente stretto (pantaloni, gambaletti),
  • scarpe scomode (soprattutto tacchi alti),
  • squilibrio ormonale,
  • bagni caldi frequenti, visite in sauna,
  • attività fisica seria a lungo termine, sollevamento pesi,
  • obesità.

La principale prevenzione delle vene varicose è mantenere uno stile di vita sano. Anche se hai un lavoro sedentario, cerca di non stare fermo per diverse ore di seguito: alzati, sgranchisci le gambe, cammina di più; e non dimenticare una dieta equilibrata, che, insieme a una moderata attività fisica, ti salverà da molte malattie.

La gravidanza è anche uno dei principali fattori di rischio per le vene varicose. Ma la predisposizione genetica è ancora allo studio, ci sono anche una serie di studi che la smentiscono.

Sintomi

La malattia può svilupparsi molto lentamente: nel corso di anni o addirittura decenni. I sintomi della fase iniziale sono vari, ma per comodità sono combinati in un certo complesso sotto una sensazione generale di pesantezza alle gambe:

  • gambe stanche senza grave stress,
  • vene doloranti,
  • crampi notturni ai polpacci
  • tirando le sensazioni nelle gambe.

Se non si seguono i sintomi delle vene varicose nella fase iniziale, la vena si deformerà sempre di più. La sera inizierà a comparire gonfiore ai piedi e alle caviglie, passando al mattino; le vene dei ragni diventeranno visibili e quindi si sentiranno vene gonfie e noduli su di esse. Se non ti rivolgi a uno specialista in questa fase, oltre a un'evidente diminuzione della qualità della vita, un'evidente sindrome del dolore, una persona rischia di ottenere la pigmentazione della pelle e ulcere trofiche. L'ulteriore decorso delle vene varicose porta complicazioni come il sanguinamento dai nodi venosi e il rischio di sviluppare una malattia così grave come la trombosi, che può essere fatale senza il rinvio a uno specialista.

Diagnostica

La diagnosi delle vene varicose è abbastanza semplice: è un sondaggio, un esame del paziente e un'ecografia, che mostrerà l'area interessata della vena e il grado di danno per selezionare il trattamento ottimale. Se per qualche motivo (ad esempio, quando le vene danneggiate sono localizzate in profondità), l'ecografia non fornisce tutte le informazioni necessarie, lo specialista effettuerà un esame aggiuntivo - flebografia - l'introduzione di un mezzo di contrasto nella vena, che mostrerà i più piccoli cambiamenti nella vena lungo il flusso sanguigno sotto i raggi X.

Trattamento delle vene varicose degli arti inferiori

Il trattamento non chirurgico delle vene varicose (esercizi fisici speciali, massaggi, indossare biancheria intima compressiva, assumere farmaci per rafforzare le pareti dei vasi sanguigni) aiuterà solo nella fase iniziale. Ma, sfortunatamente, pochissimi pazienti vanno da uno specialista in questo momento. Forse a causa di una così diffusa prevalenza della malattia, molti o si affidano a metodi di cura alternativi che non hanno dimostrato la loro efficacia e stanno perdendo tempo prezioso, oppure si rassegnano alle vene varicose fino a una sindrome del dolore insopportabile, segnalando uno stadio avanzato.

Il trattamento chirurgico delle vene varicose, come qualsiasi altro intervento chirurgico, richiede un team altamente qualificato di medici che guidino il paziente. Dopotutto, è possibile trovare gravi controindicazioni per l'operazione, quindi affidati alla tua salute solo a specialisti esperti in centri medici ben attrezzati.

Per i nostri pazienti, siamo pronti a fornire tutti i metodi di trattamento noti e clinicamente testati: da quelli conservativi (non chirurgici) a quelli operativi. Tra i più efficaci ci sono:

  • coagulazione laser (rimozione con un laser, cioè mediante esposizione al calore di aree di vasi dilatati) - questo metodo è adatto per piccoli vasi e per rimuovere le vene dei ragni situati vicino alla superficie della pelle;
  • scleroterapia (iniezione di una sostanza speciale in una vena che la ostruisce in modo sicuro): questo metodo è adatto solo per piccoli vasi periferici;
  • la flebectomia è una rimozione chirurgica dell'area interessata di una vena; viene utilizzata negli stadi avanzati della malattia nelle grandi vene;
  • coagulazione a radiofrequenza.

La scelta del metodo di trattamento dipende da molti fattori (abbandono delle vene varicose, condizioni del paziente, controindicazioni alle manipolazioni). Gli specialisti cercano di fornire al paziente le informazioni più dettagliate sulla sua condizione, ascoltare i desideri e decidere il metodo di trattamento appropriato alla situazione specifica.